assemblea

Ieri c’è stato un incontro nell’Aula Magna della succursale tra i genitori e i rappresentanti eletti nel Consiglio d’Istituto. Erano presenti alcuni studenti ma mancavano quelli dell’occupazione che hanno comunicato di voler sì incontrare le altre componenti ma separatamente. Sono intervenuti anche alcuni docenti. Come sempre sono emerse profonde differenze sul significato e sui modi dell’occupazione. Noi siamo convinti che, aldilà di queste opinioni discordanti, occorra affrontare la questione non solo nell’immediato e nel contingente ma riflettendo più a fondo sulla situazione attuale della scuola. I problemi e le carenze non sono solo quelli della manutenzione edilizia ed è semplicistico imputare ad alcuni “cattivi elementi” un fenomeno che coinvolge così tanti studenti. Pensiamo inoltre, più in generale, che i nostri ragazzi abbiano anche bisogno e diritto di cominciare a gestire le loro questioni con una minore ingerenza da parte nostra affrontando problemi, divergenze ed errori.
Al termine dell’incontro l’assemblea di comune accordo ha dato mandato ai rappresentanti dei genitori nel CdI di incontrare gli studenti questa mattina, 19-X, all’interno della scuola per cercare una soluzione condivisa. I nostri ambasciatori proporranno una forma di protesta collettiva, intanto sulla situazione dell’edificio del Virgilio, da portare con un corteo davanti alla sede della Città Metropolitana.